I Calanchi

I calanchi sono tipiche morfologie del terreno, presenti su versanti collinari, causate dall’erosione delle acque di dilavamento in terreni pelitici o marnosi. Normalmente sono il prodotto dell’evoluzione geomorfologica di paesaggi dove l’assenza di una copertura vegetale protettiva e stabilizzante (talvolta asportata per motivi naturali o antropici) mette a nudo i terreni erodibili sottostanti che vengono quindi incisi profondamente dalle acque di ruscellamento superficiale, producendo incisioni separate da costoni a forma di lama di coltello, facilmente disgregabili.

Il paesaggio a calanchi è caratteristico di ambienti climatici aridi e semiaridi con precipitazioni intense e concentrate, fortemente “aggressive”, su suoli e substrati facilmente erodibili. In Italia i calanchi sono diffusi lungo i versanti appenninici. A volte, sono frutto di disboscamenti avvenuti nell’antichità.

Un corretto rimboschimento con specie vegetali idonee può frenare o addirittura fermare del tutto questo processo di erosione del suolo. Nella letteratura anglofona le aree con calanchi sono incluse nelle regioni denominate badlands.

10

Immagini

Utilizziamo i cookies per darti la migliore esperienza possibile sul sito. Continuando la tua visita sul sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se desideri saperne di più sui cookie che utilizziamo e come disattivarli, leggi la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi